• Home
  • Attualità
  • Annegò dopo aver salvato una ragazza, Pollica lo ricorda intitolandogli una strada

Annegò dopo aver salvato una ragazza, Pollica lo ricorda intitolandogli una strada

di Antonio Vuolo

Perse la vita, nel 1971, ad Acciaroli dopo aver salvato una ragazza che stava annegando. Si tratta del carabiniere Rosario Tabasco, a cui il Comune di Pollica ha deciso di dedicare una via nella frazione Celso. 

Il militare ha già ricevuto nel 1974 una Medaglia d’Argento al valore civile “Alla memoria” dal Ministro Segretario di Stato per gli affari dell’Interno con questa motivazione: «Benchè inesperto del nuoto, non esitava, con assoluto sprezzo del pericolo, a tuffarsi in mare per soccorrere una ragazza venutasi a trovare in gravi difficoltà. Nel coraggioso tentativo, scompariva tra i flutti sacrificando la giovane vita al proprio altruistico impulso».

«Come Amministrazione, abbiamo deciso di rendere omaggio, ad una giovane vita che, non esitò a tuffarsi in mare per salvare una ragazza che stava per annegare. Questo vuole essere solo un piccolo gesto, affinchè il suo coraggio, non venga mai dimenticato» il commento del sindaco, Stefano Pisani. 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019