Anziano si sente male in auto, salvato dai carabinieri di Palinuro

di Maria Emilia Cobucci

E’ stato provvidenziale per un 76enne di Napoli l’arrivo della pattuglia dei carabinieri di Palinuro, diretti dal Luogotenente Giuseppe Sanzone. L’uomo era stato colpito improvvisamente da una forte tachicardia tale da indurlo, insieme alla moglie, a recarsi presso l’ospedale “Immacolata” di Sapri per sottoporsi alle dovute cure. Ma giunti nei pressi di località Saline, a Palinuro, il traffico veicolare era troppo intenso. Diversi infatti sono  i vacanzieri che nel tardo pomeriggio affollano la strada Mingardina, di rientro dal mare. Risultava dunque impresa ardua arrivare in breve tempo presso la struttura ospedaliera presente nel Golfo di Policastro. Motivo per il quale il 76enne preoccupato per le sue condizione di salute ha deciso di contattare il 112 e chiedere l’aiuto dei Carabinieri.

«Ringrazio l’arma dei Carabinieri per il supporto e il sostegno che ha dimostrato nei miei confronti in una situazione particolarmente delicata». Sono queste le parole di sentito e doveroso ringraziamento espresse dall’uomo al Capitano dei Carabinieri della Compagnia di Sapri Matteo Calcagnile in seguito al pronto intervento effettuato dai militari lungo la Strada Statale 562 “Mingardina”, a Palinuro.

Subito dopo la telefonata al 112 una pattuglia della Stazione di Palinuro diretta dal Luogotenente Giuseppe Sanzone e coordinata dal Capitano Matteo Calcagnile ha raggiunto velocemente l’auto sulla quale viaggiava il malcapitato per prestargli il necessario soccorso. I militari a bordo della loro autovettura seguiti dall’automobile sulla quale si trovava la coppia in difficoltà hanno fatto da spartitraffico lungo l’intera Mingardina per mettere ai coniugi di raggiungere il nosocomio saprese nel minore tempo possibile. La lunga fila di automobile avrebbe rallentato notevolmente i tempi di percorrenza della coppia che invece grazie alla tempestività dei militari hanno raggiunto l’ospedale “Immacolata” in tempi molto più ragionevoli. Giunto presso il nosocomio saprese il 76enne è stato subito preso in cura dal personale medico e sanitario del Pronto Soccorso che ha prestato le dovute cure del caso e stabilizzato l’uomo. Subito dopo il malcapitato è stato trasferito presso il reparto di Cardiologia dove è stato costantemente monitorato.

Fortunatamente le sue condizioni di salute sono apparse buone e non è in pericolo di vita. Da parte del personale medico dell’ospedale di Sapri, nonostante le difficoltà che da tempo riguardo il nosocomio a causa della carenza di medici e personale specializzato, l’attenzione nei confronti del malcapitato è stata immediata con un plauso da parte della direzione sanitaria per la tempestività con la quale è stata affrontata la delicata emergenza. 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019