• Home
  • Cronaca
  • Approvato nuovo piano emergenza nel Vallo di Diano: tre sindaci contrari

Approvato nuovo piano emergenza nel Vallo di Diano: tre sindaci contrari

di Pasquale Sorrentino

Sedici sindaci su 19 hanno approvato il nuovo piano emergenza nel Vallo di Diano. Contrari sono i primi cittadini di Teggiano, Michele di Candia, di San Rufo, Michele Marmo e di Sant’Arsenio, Donato Pica. Il nuovo piano prevede lo spostamento della postazione 118 da Sant’Arsenio a Caggiano/Auletta (da qui il mancato consenso di Pica) e l’ambulanza rianimativa andrà a Sala Consilina, nei pressi dello svincolo autostradale. Questo secondo il progetto.

E ancora: a Teggiano resterà un’ambulanza con infermiere. Medesima postazione anche a Sanza. Inoltre, novità del piano, è stata prevista un’ambulanza con autista soccorritore a Tardiano. I tre sindici contrari non erano presenti alle riunioni e comunque c’è stata bagarre politica nei vari incontri. Da sottolineare che i due responsabili politici della Sanità valdianese – Marmo (referente politico del Distretto) e Di Candia (referenza dell’assemblea dei sindaci dell’Asl – sono stati “bocciati” dagli altri 16 amministratori.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019