• Home
  • Cronaca
  • Aree interne del Cilento: priorità a digitalizzazione, boschi e Paniere Mediterraneo

Aree interne del Cilento: priorità a digitalizzazione, boschi e Paniere Mediterraneo

di Marianna Vallone

Dopo Roccadaspide Vallo della Lucania ha ospitato, presso la sede della Comunità Montana Gelbison Cervati l’incontro del Comitato di Coordinamento dell’Associazione per lo sviluppo delle valli del Cilento interno che racchiude ben 29 comuni di Alburni e Cilento. I temi di discussione guidati dal presidente Girolamo Auricchio e del suo vice Carmine Laurito, hanno riguardato il sostegno per le strategie di sviluppo locale e in particolare la digitalizzazione delle aree interne, i boschi e il Paniere Mediterraneo, ossia le ricchezze enogastronomiche della nostra terra. 

Il primo, che prevede un finanziamento di un milione600mila euro il capofila sarà il comune di Roccadaspide, invece per il Paniere Mediterraneo Vallo della Lucania guiderà i lavori come capofila. All’incontro ha partecipato l’ingegnere Michele Rienzo, direttore responsabile per il servizio tecnico della Comunità del Vallo di Diano che, collaborando con la omologa del Cilento, ha messo a disposizione la competenza acquisita per l’iter di approvazione dei progetti e creare una stazione unica di committenza. 

Nell’associazione delle Aree del Cilento Interno con capofila Roccadaspide troviamo Maria Teresa Scarpa, sindaca di Gioi, Francesco De Dura, assessore del comune di Ceraso. In rappresentanza della Comunità Montana del Calore Salernitano, Antonio Morrone, sindaco di Campora, Romano Gregorio, Direttore del Parco Nazionale del Cilento, Diano e Alburni e sindaco di Laurino e Bernardo Mottola, sindaco di Monteforte Cilento. Per la Comunità Montana Alburni ci sono il sindaco di Corleto Monforte, Filippo Ferraro e il vicepresidente nazionale dell’Uncem e vicesindaco di Aquara, Vincenzo Luciano. 

Nonostante il ritardo su alcuni progetti, non più possibile perdere altro tempo, si tratta per un’area tra le meno popolate della provincia di far sentire la propria voce, dicono all’unisono Auricchio e Laurito, perché tali opportunità possono segnare una svolta positiva per i nostri comuni. «Si tratta di un’occasione che dobbiamo cogliere al volo, per il bene del nostro territorio».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019