• Home
  • Cronaca
  • Stalking, preso a Rofrano durante una nota festività comunale

Stalking, preso a Rofrano durante una nota festività comunale

di Maria Antonia Coppola

Lo hanno rintracciato a Rofrano, davanti ad un bar, durante una nota festività, mentre ancora in atteggiamento da spaccone, infastidiva i presenti. Nella tarda serata di ieri i carabinieri di Laurito, diretti dal mar. capo, La Rocca, coadiuvati dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile, agli ordini del luogotenente Resciniti, hanno arrestato S.V., 56 anni, di Rofrano,  ritenuto responsabile di stalking, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali , percosse e ingiure.
L’indagine condotta dal sostituto procuratore, Alfredo Greco, durata 5 mesi, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza sul conto dell’arrestato. S.V. è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del processo, dove dovrà rispondere delle pesanti accuse mossegli.
Nonostante già in precedenza fosse stato sottoposto a misura cautelare personale e all’allontanamento immediato, l’arrestato ha continuato con il suo comportamento a condizionare la vita dei suoi familiari. Reiteratamente ha usato violenza, fisica e psicologica, provocando con percosse lesioni plurime ai familiari. I militari, quindi, con il loro costante impegno ed attività di indagini, sono riusciti a garantire finalmente serenità, ponendo fine ad un incubo cui erano sottoposti i familiari da circa un anno, da quando hanno trovato il coraggio di denunciare quanto subivano.
 .

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019