Articolo 1-Mdp, a Ogliastro Cilento Bassolino e Rossi: «Politica partecipata e vicina al territorio»

Una rinnovata visione di sinistra vera, plurale, aperta ed unita a partire appunto dall’Art.1 della Costituzione dove campeggiano le parole lavoro e sovranità popolare. Una riflessione sul ruolo che lo Stato deve svolgere per lo sviluppo locale del territorio. E’ lo spunto sul quale si è discusso nel corso dell’incontro dal titolo “Globalizzazione e sviluppo del Mezzogiorno”, che si è svolto lo scorso 22 luglio ad Ogliastro Cilento, dove fra gli altri sono intervenuti Antonio Bassolino, Fondazione Sud e Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana e coordinatore nazionale Art.1 MDP. L’iniziativa è stata voluta e organizzata dal comitato tematico ‘Giovanni Amendola’ di ‘Art. 1 – MDP’ fondato da Nunziante Mastrolia insieme al Laboratorio per la Sinistra. Intervenuti anche Michele Apolito, sindaco di Ogliastro Cilento, Andrea De Simone di Laboratorio per la Sinistra, Federico Conte coordinatore provinciale di ‘Art. 1 – MDP’, Bobo Craxi di Area Socialista, Arturo Scotto parlamentare e coordinatore nazionale di ‘Art. 1 – MDP’, Massimo Paolucci, europarlamentare ‘Art. 1 – MDP’ e Nunziante Mastrolia, del Comitato ‘Giovanni Amendola’. 

Apprezzati gli interventi dei relatori nella kermesse politica di analisi sul territorio, dove la presidenza di Bassolino e del presidente Rossi hanno dato un valore concreto all’analisi sulla mancata risoluzione dei problemi – sia del Governo che dell’amministrazione regionale – sull’emergenza siccità e sul disastro legato agli incendi. Emersa la chiara rivalutazione della linea di difesa del territorio, del suolo e della conservazione ambientale. Nei loro interventi i relatori hanno dimostrato particolare attenzione alla responsabilità, all’impegno territoriale e all’organizzazione sugli interessi dei lavoratori».

©Riproduzione riservata