• Home
  • Cronaca
  • Assoturismo Confesercenti Salerno lancia «My Home», la rete per l’ospitalità e l’accoglienza di qualità

Assoturismo Confesercenti Salerno lancia «My Home», la rete per l’ospitalità e l’accoglienza di qualità

di Redazione

Si avvicina la stagione estiva, dopo i mesi terribili di una pandemia sanitaria, che non molla, con i venti di guerra alle porte e con lo spettro di una pandemia socio economica sempre più asfissiante con il caro energia e relativi aumenti dei prezzi, lo stato d’animo degli operatori del turismo e delle famiglie salernitane non è certamente dei migliori ma la necessità di risollevarsi da una economia reale disastrosa prevale su tutto e quindi imprenditori ed operatori sono in fermento per garantire a tutti una stagione estiva dignitosa.

«I nostri imprenditori dell’accoglienza sono veri e propri eroi. – dichiara il presidente provinciale di Confesercenti Salerno Raffaele Esposito – Oggi stanno dando anche un altro segnale importantissimo quello di adesione per mezzo delle proprie strutture ricettive alla rete solidale per i profughi della Ucraina, eroi della normalità dicevamo che al pari di tanti altri colleghi di categorie economiche altrettanto limitate e vessate, non hanno mollato di un millimetro anche in piena pandemia e che desiderano davvero ripartire, certo il contesto internazionale, nuovamente non aiuta, ma siamo fiduciosi e per questo chiediamo alle istituzioni, alle amministrazioni locali, ai Sindaci di facilitare il compito dei nostri operatori dei settori alberghiero ed extralberghiero».

«Proprio su quest’ultimo settore, – prosegue il presidente Esposito – stiamo lavorando in maniera incessante per garantire ospitalità diffusa sempre più di qualità e per integrare l’offerta alberghiera con quella extralberghiera, che sono complementari e non concorrenti, sui territori della nostra meravigliosa provincia salernitana».

Esposito anticipa la nascita di una nuova rete dedicata ai B&B, ed alla ospitalità in genere, che si chiamerà “My Home”, aderente ad Assoturismo Confesercenti AIGO. «My Home – spiega – avrà varie declinazioni territoriali, partiremo da Salerno per poi diffonderci alla costiera amalfitana ed a quella cilentana per garantire coperture territoriali e comunali in linea con la nostra politica sindacale al fianco delle istituzioni per difendere i concetti di la legalità e la correttezza nello svolgimento del “lavoro” dedicato ad ospitalità ed accoglienza. Una nuova rete che andrà ad inoltrare i numeri già importanti di AIGO Provinciale che vuole intercettare i nuovi operatori del turismo sempre più giovani, consapevoli e dinamici, spesso dopo aver investito ingenti risorse sui propri immobili, rappresentano vere eccellenze delle nostre città e comunità con attività aperte tutto l’anno».

«Bisogna però assolutamente fare formazione di qualità, maggiore informazione capillare e questo lo garantiremo all’interno della nostra rete con l’aggiunta di servizi migliori dal punto di vista assicurativo e di consulenza legale, ma anche pretendere maggiori servizi per all’utenza turistica che premia la scelta della destinazione lungo la nostra provincia».

«Su Salerno Città vi è la necessità di avere maggiore voce, peso e rappresentatività – dichiara Nicole Iuliani coordinatrice cittadina di Confesercenti ed AIGO Confesercenti – proporremo all’amministrazione, le nostre proposte per migliorare il sistema di accoglienza cittadino, come ad esempio l’aumento dei trasporti anche in maniera sostenibile e l’implementazione dei collegamenti via mare anche la sera da e per la costiera, questi -prosegue Iuliani – se non garantiti tutti i giorni almeno assicurati per il weekend sono fondamentali per assecondare le esigenze degli ospiti internazionali, ma anche l’implementazione cittadina della segnaletica per i punti di interesse culturali. La necessita di avviare un Infopoint virtuale o fisico magari nei pressi dei punti di sbarco del turismo croceristico, per il turismo breve e per quello di ritorno, affinché gli ospiti possano consultare online o fisicamente gli itinerari della città e del comprensorio, le vie del gusto, della cultura e dello shopping».

«Vorremmo ci fosse una piattaforma che comprenda tutto: dagli eventi ai collegamenti bus/traghetti, agli orari apertura musei, una piattaforma che potrebbe anche comprendere imprese che vogliono promuoversi in una vetrina. Questo per Salerno città ma abbiamo già identificato nuovi e giovani coordinatori per tutta la nostra provincia – conclude il presidente Esposito, – “My Home” ben presto con la rete Assoturismo sarà presente anche nei canali nazionali ed internazionali della promozione e del marketing territoriale».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019