Attività e scuole chiuse a Ceraso, testimonianza: «Siamo tranquilli, giusta precauzione»

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

«E’ giusta la precauzione prendendo anche delle misure specifiche, ma a livello generale credo che ci sia troppo allarmismo. Stamane, anche noi abbiamo ricevuto l’ordinanza di chiusura. Ma siamo sereni. Tutto ciò che si sta facendo è per le tutela della comunità». A parlare così è Marco Palombo, l’edicolante di piazza Mazzini, a Ceraso, il Comune cilentano interessato dall’ordinanza della Regione Campania, a firma del presidente Vincenzo De Luca, che ha sospeso ogni iniziativa o manifestazione di qualsiasi natura, i servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado e la chiusura di tutte le attività commerciali, determinata dal fatto che la ragazza risultata positiva al Covid19 a Vallo della Lucania è transitata nei giorni scorsi anche nel territorio comunale di Ceraso. «Noi siamo tranquilli e sereni – conclude Marco – E’ normale che in giro ci sia un po’ di preoccupazione, ma non bisogna creare troppo allarmismo. Poi, nei paesi piccoli ancora di più. Ogni voce, nel bene o nel male, si sparge velocemente».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur