• Home
  • Cronaca
  • Balneari a Roma: centinaia gli imprenditori campani, in piazza anche dal Cilento

Balneari a Roma: centinaia gli imprenditori campani, in piazza anche dal Cilento

di Redazione

Si è svolta questa mattina alle ore 11 in Piazza Santi Apostoli a Roma la manifestazione annunciata da tempo dalle sigle maggiormente rappresentative delle categorie balneari, Sib Confcommercio e Fiba Confesercenti. Una piazza gremita, tantissimi, migliaia di imprenditori provenienti da tutta Italia per manifestare contro l’emendamento proposto e non concertato dal governo che non soddisfa le organizzazioni sindacali. Presenti anche molti imprenditori balneari del Cilento compresa l’Associazione Cilento balneari di Castellabate.

«Questo emendamento “vergogna”, – dichiara il presidente regionale di Fiba Confesercenti Campania Raffaele Esposito presente oggi alla manifestazione con una folta rappresentanza di imprenditori Campani, – riprende un limite temporale inaccettabile, poco dignitoso per il settore e soprattutto non ricomprende il valore aziendale delle imprese balneari, unica eccezione davvero incomprensibile. Alla manifestazione perfettamente riuscita hanno partecipato tantissime forze politiche da destra a sinistra che hanno promesso maggiore tutela ed impegno parlamentare per tutelare le attuali imprese e gli attuali imprenditori balneari, c’è la necessità di aprire anche ad un ragionamento di sintesi certamente, ma non adesso, con i venti di guerra vicinissimi e con il problema dell’economia reale che sta decimando le imprese, specie quelle micro ed a carattere familiare, lo faremo in un prossimo futuro specie per il discorso relativo all’ armonizzazione con il diritto eurounitario, oggi è necessario lavorare e rafforzare quanto stabilito dalla l.145».

«Adesso, – prosegue il presidente regionale di Fiba Confesercenti Esposito – è il tempo di mantenere però le promesse prese in piazza davanti a migliaia di imprenditori siamo convinti che un’azione parlamentare importante, forte e decisa si possa e si debba attuare perché è importante mantenere gli equilibri delle attuali imprese balneari, le microimprese e tutto i sistema economico consolidato in questi decenni è fondamentale assicurare stabilità e prosecuzione del proprio lavoro agli attuali imprenditori. La nostra mano verso la politica a tutti i livelli c’è ed è ancora tesa come ribadito oggi in piazza da parte delle organizzazioni, miglioriamo la necessità di favorire un dialogo costruttivo per la tutela degli attuali imprenditori, abbiamo anche incassato la solidarietà decisa da parte delle Regioni, dell’ANCI e di numerosi Sindaci italiani che oggi con la fascia tricolore si sono alternati sul palco per difendere il proprio tessuto economico e sociale».

«Stamane ho voluto dare il mio sostegno in rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Salerno – ha dichiarato il Consigliere comunale Fabio Polverino – ai tantissimi balneari di Salerno e provincia che hanno manifestato a Roma a tutela della balneazione attrezzata italiana. Nessuna asta, ma una nuova riforma con criteri che definiscano tutele e diano il giusto riconoscimento al valore aziendale e a ciò che i concessionari esistenti hanno creato negli anni. Ringrazio il Sindacato Italiano Balneari, FIBA Confesercenti ed in particolare il Distretto turistico Riviera salernitana nella persona del Presidente Alberto Serritiello per il proficuo dialogo e confronto avuto sia a livello locale che nazionale con un fine comune, quello della valorizzazione delle nostre coste».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019