• Home
  • Cronaca
  • Bandiere arancioni del Touring Club: Morigerati riconfermato unico borgo della provincia di Salerno

Bandiere arancioni del Touring Club: Morigerati riconfermato unico borgo della provincia di Salerno

di Marianna Vallone

Il piccolo comune cilentano di Morigerati – poche centinaia di abitanti a sud della Campania – è l’unico della vasta provincia salernitana ad essere stato premiato dal Touring Club  Italiano con la Bandiera Arancione, assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma che sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. Una riconferma storica, dunque, per Morigerati, nel Cilento, e per Cerreto Sannita e Sant’Agata de’ Goti nel beneventano, Zungoli in provincia di Avellino, e Letino in provincia di Caserta. Morigerati è ancora saldamente legata a Bandiera Arancione del Touring Club, fin dal 2012, (un primato per il comune) e vede ora rinnovato il prestigioso riconoscimento, formalizzato nel corso della Premiazione Nazionale per il triennio 2021-2023, che si è svolta mercoledì mattina e che ha visto gli interventi di Massimo Garavaglia, Ministro del Turismo; Franco Iseppi, Presidente Touring Club Italiano; Isabella Andrighetti, responsabile Certificazioni e Programmi Territoriali Touring Club Italiano; Fulvio Gazzola, presidente Associazione Paesi Bandiera Arancione.

Su oltre 3.200 candidature analizzate in questi 23 anni, solo l’8% ha ottenuto il riconoscimento: il Touring ha assegnato le 262 Bandiere Arancioni del triennio 2021-2023, confermandone 251 già in essere e premiandone undici nuove tra il Piemonte, la Liguria, la Lombardia, l’Umbria e il Lazio.

Il marchio ha una validità temporanea, ogni tre anni i Comuni devono ripresentare la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del Touring Club che verifica la sussistenza degli standard che hanno determinato l’assegnazione del marchio e garantisce così ai turisti un costante monitoraggio della qualità dell’offerta turistica certificata e alle amministrazioni comunali un continuo stimolo al miglioramento. Fiore all’occhiello di Morigerati sono le Grotte del Bussento, l’oasi Wwf, sito d’importanza comunitaria, nella lista mondiale dei Geoparchi, geosito “principale” per il rilevante fenomeno carsico. L’amministrazione comunale da qualche anno ha puntato sull’ospitalità diffusa con il progetto di Paese Ambiente e la nascita di una serie di eventi legati alla musica per incrementare il turismo.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019