• Home
  • Attualità
  • Barche da tutta Italia a Marina di Pisciotta per il Raduno nazionale di Vela Latina

Barche da tutta Italia a Marina di Pisciotta per il Raduno nazionale di Vela Latina

di Antonio Vuolo

Ventitre imbarcazioni, provenienti da tutt’Italia, sono state protagonista nel weekend scorso a Marina di Pisciotta nell’ambito della 16esima edizione del Raduno Nazionale di Vela Latina. Organizzata dal Circolo Circolo Nautico Portosalvo “Girolamo Vitolo” A.S.D., un programma ricco di eventi a cominciare dalla preparazione delle barche (armo) il 10 di settembre sul porto di Marina di Pisciotta con il maestro d’ascia Giovanni Cammarano che ha mostrato le tecniche antiche di armo delle barche in legno, procedura rispettosa della tradizione marinara. Le barche a vela, nella giornata di domenica, hanno navigato nel campo di gara delle Tre Torri, in riferimento alle torri costiere, utilizzate anticamente per la difesa contro i Saraceni, e prime costruite in tutto il Regno Di Napoli, esistenti sul territorio pisciottano, da quella del Piano di Mare a Mezza Galera sino a quella di Fiumicello. La regata ha visto prevalere la barca “Sant’Anna” dell’Antico Cantiere del Legno di Nino Aprea nella categoria Gozzi, invece come Gozzetti è prevalsa “Vera” da Salerno dell’armatore Guglielmo Marazziti, infine come Lancia è prevalsa “Sciasciona Mia” di Cicco Landi da Salerno.

Foto ©Antonio Motta

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019