• Home
  • Cronaca
  • Battaglia sull’alta velocità: Regione sostiene il Comitato, Golfo di Policastro nel tracciato

Battaglia sull’alta velocità: Regione sostiene il Comitato, Golfo di Policastro nel tracciato

di Redazione

Territorio ancora diviso sull’alta velocità. Mentre ieri il presidente del Parco nazionale del Cilento, Tommaso Pellegrino, ha fatto sapere di essere favorevole alla fermata dell’Alta Velocità nel Vallo di Diano, il Comitato di Sapri tira acqua al suo mulino e mette sul tavolo una lettera ufficiale in cui si evidenzia che la Regione Campania sostiene invece che il Golfo di Policastro sia inserito nel tracciato.

«Le istanze e le ragioni del Comitato per l’Alta Velocità, la lotta e la mobilitazione popolare trovano un primo importante risultato nella lettera ufficiale che il Presidente della IV Commissione permanente in materia di Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti della Regione Campania, Luca Cascone ha inviato all’Amministratrice Delegata di RFI Dott.ssa Vera Fiorani. Le parole dell’On. Cascone sono precise e chiare ed esprimono la volontà anche del Presidente della Regione De Luca di ritenere fondamentale l’inserimento del Golfo di Policastro nel tracciato Alta Velocità a sud di Salerno», spiega in una nota il Comitato di Sapri.

«Il nostro territorio torna ad essere centrale e decisivo nelle prospettive di sviluppo regionale. – proseguono – Adesso viene il tempo in cui tutti svolgano attentamente e responsabilmente il proprio ruolo, la politica locale, quella provinciale, quella regionale e nazionale. E su tutti Rete Ferroviaria Italiana che deve ascoltare i territori e i cittadini. La mobilitazione popolare continua con più forza e convinzione, per combattere decisioni ingiuste e incomprensibili e per difendere il futuro del nostro territorio».

Dal recente progetto di Rete Ferroviaria Italiana finanziato tramite i fondi del PNRR viene prevista una nuova linea ad Alta Velocità da Salerno a Reggio Calabria passando per il Vallo di Diano. Da questa ipotesi progettuale si evince che una parte importante della Provincia di Salerno (Piana del Sele, Cilento e Golfo di Policastro) oltre a parte della Basilicata, vengano escluse dal collegamento.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019