Bomba d’acqua e tromba marina nel Cilento: allarme per il maltempo ma sembra già tutto finito

Una bomba d’acqua si è abbattuta su Capaccio, Paestum e i centri limitrofi intorno alle 13 di oggi pomeriggio. Questa notte, invece, tra mercoledì e giovedì, un nubifragio ha interessato il basso Cilento. La pioggia che ha allagato alcune strade della cittadina dei templi, è terminata con una grandinata e in mare è spuntata una tromba d’aria. Meno di mezz’ora e il peggio è passato. Gli agricoltori, spaventati, sono usciti a controllare gli orti e i giardini. Sembrerebbe nulla di grave, almeno per i coltivatori. L’incubo del maltempo e di una probabile esondazione del Sele torna. In località Rettifilo sono addirittura scoppiati alcuni tombini. Lievi danni si registrano nelle contrade di Gromola e ponte Barizzo.

©Riproduzione riservata