Buoni spesa, autocertificazioni false: 13 nei guai

Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Tredici persone denunciate a Buccino per truffa aggravata finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche e favoreggiamento reale. A scoprirli i carabinieri della locale stazione. In particolare, l’attività investigativa dei militari, avviata in concomitanza con l’inizio delle operazioni di distribuzione dei buoni spesa, erogati per l’emergenza Covid-19 da parte dell’Ente Comunale, ha consentito di raccogliere numerosi elementi di reità a carico di 12 persone che, attestando il falso, avevano presentato al Comune delle autocertificazioni contenenti dati non veritieri, al fine di ottenere il beneficio sopra citato. Gli inquirenti hanno anche individuato e denunciato la persona responsabile dei controlli delle autocertificazioni, la quale aveva favorito l’ingiusta elargizione delle somme non dovute. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi tesi ad individuare eventuali ulteriori malfattori che possano aver usufruito illegittimamente del beneficio in parola.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur