• Home
  • Attualità
  • Calcio, Padula non iscritto. Società: «I giocatori hanno preferito il gettone di presenza al proprio paese»

Calcio, Padula non iscritto. Società: «I giocatori hanno preferito il gettone di presenza al proprio paese»

di Pasquale Sorrentino

A poche settimane dal via del campionato di seconda categoria – oggi si sono chiuse le iscrizioni – arriva il duro j’accuse della società del “Certosa di Padula” che non si è iscritta al campionato. «Dopo un anno e mezzo di immensi sforzi per dare continuità al progetto sportivo padulese, dopo l’iscrizione al campionato dello scorso anno non giocatosi a causa della terza ondata pandemica e dopo aver rimesso in moto la macchina organizzativa per la stagione 2021/22, comunichiamo la rinuncia all’iscrizione al campionato di seconda categoria».

La società della presidentessa Katiuscia Onorato punta il dito soprattutto contro alcuni giocatori del posto che a detta della stessa società hanno preferito giocare fuori Padula. «La disponibilità a partecipare, paventata inizialmente da una parte dei giocatori più navigati, non ha avuto un seguito: forse le logiche del ‘gettone di presenza’ o del ‘rimborso spesa’, totalmente estranee a questa ASD ma ben consolidate altrove, hanno avuto la meglio».

Il comunicato è sferzante e pone l’accento sui presunti “pagamenti” che avvengono anche nel calcio dilettantistico. Anche nelle categorie più basse. «Evidentemente, i “fuoriclasse” non hanno voluto “abbracciare la croce” e portare avanti una squadra forse non eccellente dal punto di vista tecnico ma prima in classifica per valori sportivi, di senso del dovere e di lealtà. Abbiamo quindi deciso di non mandare in campo i nostri giovanissimi e inesperti calciatori. Chi mastica il nostro calcio provinciale ci capirà, è impensabile affrontare un campionato così impegnativo con le sole future leve calcistiche padulesi».

E infine il futuro della società. «A inizio ottobre scadrà il mandato triennale di questo consiglio direttivo e saranno indette le nuove elezioni per il rinnovamento di tutte le cariche sociali. Chiunque senta propria la causa sportiva padulese, sarà il ben accetto. Altrimenti, in caso contrario, l’avventura sportiva padulese targata ASD Certosa di Padula volgerà al termine».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019