Arrivano centinaia di migliaia di euro per le strade del Cilento e del Vallo di Diano | ELENCO COMUNI

Quest’anno la meta prediletta per molti turisti non è stata, purtroppo, la Campania. Vari imprevisti hanno, per così dire, frenato i vacanzieri sull’orlo della partenza. Nella regione, in particolare nel Cilento, è stato sopratutto il probelma della viabilità e delle pessime condizioni in cui si ritrovano le strade. Non solo quelle principali come autostrade e superstrade, ma anche piccole carreggiate di paese non hanno fatto altro che scoraggiare chi optava per una breve permamenza cilentana. Anche se non c’è stato un calo eccessivamente estremo, l’attuale situazione fa comunque riflettere su una piccola perdita di un potenziale fondamentale per il nostro territorio. D’altronde, tali circostanze non sembranno essere destinate a durare in eterno. La giunta regionale della Campania, inerente al settore ‘agricoltura e foreste’ ha presentato un bando per le infrastrutture connesse allo sviluppo e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura. L’obiettivo è quello sistemare, adeguare e ripristinare strade già esistenti. All’interno del bando risultano ben 64 su 79 i comuni del Cilento e del Vallo di Diano che hanno ricevuto le istanze per i lavori. Sono 39 i comuni cilentani che hanno ricevuto delle istanze correttaemente finanziate al fine di poter iniziare i lavori di riqualificazioni per il ripristino delle strade. Tra questi c’è anche il comune di Pollica, e il suo sindaco, Stefano Pisani, mostra le soddisfazioni di tale finanziamento sui social, scrivendo: «Mentre qualcuno si affanna a raccontare in malo modo una storia che non conosce, preferisco andare avanti portando con me quello che è stato e lavorando per quello che sarà. La viabilità rurale del comune di Pollica – scrive Stefano Pisani –  si arricchisce di una nuova arteria viaria. La Regione Campania ha infatti finanziato per un importo di euro 286.885,24 – la ‘Sistemazione, adeguamento e ripristino funzionale di viabilità esistente Croce – Pantaniello – Serre’. L’accessibilità al territorio è presupposto di sviluppo, nuove opportunità di recupero a cultura di terreni inaccessibili e recupero di fabbricati rurali ormai dimenticati».  Proseguendo sono invece 19 i comuni con istanze non ammissibili alla valutazione, le motiviazioni si possono leggere direttamente dal bando che allegheremo in seguito. In conclusione sono 6 i comuni con istanze non ricevibili. Un progetto positivo per il cilento, sia per quanto riguarda il turisimo sia, in maggior luogo, per chi vive in questi paesi. 

QUI TUTTE LE STRADE FINANZIATE: ECCO L’ELENCO