Camerota, moglie denuncia violenze domestiche: marito allontanato

di Maria Emilia Cobucci

Maltrattamenti in famiglia e allontanamento dalla propria abitazione. Protagonista della vicenda è un 52enne di Marina di Camerota, frazione costiera del Comune di Camerota, che secondo una prima ricostruzione dei fatti resa dalla moglie, una 38enne residente nel Comune cilentano ma originaria del Venezuela, ai carabinieri della locale stazione guidati dal maresciallo Francesco Carelli, da tempo avrebbe messo in pratica nei confronti della donna.

È di questo pomeriggio, invece, l’episodio che ha indotto la vittima a denunciare il marito. L’ennesima lite, in presenza dei tre figli minorenni, che hanno spinto la donna a recarsi presso le forze dell’ordine e a denunciare l’ultimo presunto episodio di violenza. Subito dopo, a causa dei denunciati maltrattamenti subiti dalla donna, è stato attivato il codice rosso da parte dei carabinieri e segnalata la delicata vicenda al centro antiviolenza di Sapri. Ma non solo.

Visto il preoccupante stato di agitazione della 38enne, è stato necessario anche l’arrivo presso gli uffici della locale caserma, un’ambulanza del 118. I sanitari hanno messo in campo tutte le dovute pratiche del caso.

Sentita la donna e accolta la denuncia, immediatamente dopo i militari si sono recati presso l’abitazione della donna dove era presente il 52enne al quale è stato imposto l’allontanamento dall’abitazione e il divieto di avvicinamento alla moglie. L’uomo è stato denunciato a piede libero con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Toccherà ora all’autorità giudiziaria far luce sulla vicenda e ricostruire i fatti.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019