• Home
  • Attualità
  • Camerota: «Stop alle gare», i balneari fanno fronte comune. Domani il convegno

Camerota: «Stop alle gare», i balneari fanno fronte comune. Domani il convegno

di Redazione

Nei giorni in cui alcuni esponenti politici nazionali stanno chiedendo interventi legislativi per bloccare i comuni che vogliono andare prematuramente verso le gare, in provincia di Salerno, e precisamente a Camerota, perla della costiera cilentana, sabato 12 febbraio si riuniranno le principali associazioni di categoria regionali che insieme a imprenditori ed esperti di fama nazionale , metteranno a punto strategie per contrastare l’ipotesi delle aste.

«Il mondo dei balneari è in fermento – scrivono gli organizzatori – e noi cercheremo di fare fronte comune per uscire da questa situazione assurda. Un vero e proprio incubo per migliaia di famiglie ed imprese».

Presenti all’incontro i sindaci del territorio, esponenti dei principali sindacati di categoria e come detto personalità di allo profilo nel campo degli studi giuridici tra cui Paolo De Caterini (Luiss Guido Carli – Roma) Nicola Durante (Presidente Sezione II T.a.r. Campania – Salerno -) Antonio Pasca (Presidente T.a.r. Puglia – Lecce)., Gianmario Palliggiano (Consigliere T.a.r. Campania – Napoli) Gerardo Guzzo (Unical – Cosenza) , Antonio Capacchione (Presidente SIB).

«Speriamo – fanno ancora sapere i promotori – che le istituzioni colgono il senso vero di questa iniziativa che mira a fare squadra e ad assumere azioni concrete nel segno della responsabilità ma anche del coraggio». Appuntamento dunque sabato 12 febbraio alle ore 10 presso la sala dell’Hotel America in via Bolivar a Marina di Camerota.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019