Camerota, vicini di casa impedivano riparazione del telefono guasto: condannata Telecom

di Redazione

P.A. di anni sessantanove e residente a Marina di Camerota, dall’aprile 2019, a causa di un guasto tecnico, non aveva più attiva la sua utenza di telefonia fissa. Nonostante le continue diffide alla Telecom, la società non provvedeva al ripristino del guasto, in quanto i vicini della donna, a dire della compagnia telefonica, ne avrebbero ostacolato la riparazione.

Tra l’altro la P.A., difesa dagli avvocati Nicola Suadoni e Ciro Ingmar Cusati, «era stata vittima di stalking e violenza privata da parte di alcuni vicini e, pertanto, aveva necessità del telefono anche per motivi di sicurezza personale» scrivono i legali in una nota.

Con provvedimento di urgenza del 05 febbraio il Tribunale di Vallo della Lucania ha ordinato l’immediata attivazione dell’utenza telefonica, condannando la Telecom anche al rimborso delle spese legali.

©Riproduzione riservata