Camerota, è il giorno del cordoglio: il paese saluta per l’ultima volta Rosa

0
0

Oggi pomeriggio, alle 16.30, gli amici, i parenti e la comunità di Marina di Camerota, salutano per l’ultima volta Rosa Cusati, la donna di 56 anni deceduta all’ospedale Cardarelli di Napoli dopo le gravi ustioni riportate in seguito all’incendio che è divampato mercoledì pomeriggio nell’abitazione dove viveva insieme alla sua famiglia. La salma giungerà direttamente in piazza San Domenico. Il rito funebre sarà celebrato nella chiesa Sant’Alfonso. Intanto dal Venezuela sono già atterrati a Napoli i parenti della 56enne. 

I medici del Centro Grandi Ustioni del Cardarelli erano stati chiari fin dal primo momento: l’80% del corpo di Rosa era stato colpito dalle fiamme, difficile salvarla. Nella notte tra venerdì e sabato, intorno alle ore 3.00, la tragica notizia: «Rosa non ce l’ha fatta». Intanto restano gravi le condizioni della suocera di Rosa. G.D.A., 87 anni, è ricoverata anch’essa al Cardarelli. Difficile operarla. 

La procura della Repubblica di Vallo della Lucania ha aperto un fascicolo d’indagini sul caso. Il primo piano dell’abitazione di proprietà di G.D.A. è stato completamente devastato dall’incendio che – secondo il referto dei vigili del fuoco del distaccamento di Policastro Bussentino – sarebbe partito da un corto circuito di una presa elettrica. Subito dopo le fiamme avrebbero raggiunto il frigorifero e una bottiglia di alcol etilico conservata nella dispensa. Da quel momento l’inferno. Le fiamme hanno abbracciato tutta la cucina-soggiorno. I quattro feriti, la proprietaria insieme al figlio (L.M. di 62 anni), la nipote (G.M. di 36 anni) e alla nuora purtroppo deceduta, sono stati portati all’esterno da alcuni cittadini accorsi prontamente sul posto. Poi le sirene delle ambulanze e le indagini guidate dal comandante Francesco Carelli.

Oggi, però, tutto si ferma e Marina di Camerota si stringe attorno al dolore di questa famiglia colpita da un dramma in piena estate.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here