• Home
  • Cronaca
  • Cab e Fiba chiedono interventi per Cala del Cefalo e per la provinciale, al via una petizione popolare

Cab e Fiba chiedono interventi per Cala del Cefalo e per la provinciale, al via una petizione popolare

di Redazione

Riceviamo e pubblichiamo una petizione elaborata e diffusa dala CAB, l’associazione balneari di Camerota, e dalla Fiba Confesercenti. La raccolta firme avrà inizio oggi, 12 gennaio.

 

PETIZIONE POPOLARE

"SALVIAMO IL MINGARDO"

 

Al Presidente del Consiglio dei Ministri

On. Silvio Berlusconi

Al Ministro dell’Ambiente

On. Stefania Prestigiacomo

All’Assessore all’Ambiente Regione Campania

Dott. Walter Ganapini

Al Presidente della Provincia di Salerno

On. Edmondo Cirielli

All’Assessore all’Ambiente Provincia di Salerno

Dott. Giovanni Romano

Al Sindaco di Camerota

Dr. Domenico Bortone

 

Nel corso degli ultimi anni la spiaggia di Cala del Cefalo (nota anche come Mingardo) è stata colpita da numerose e violente mareggiate che ne hanno, volta per volta, compromesso l’integrità. A questo si aggiunga che gli ultimi eventi atmosferici hanno evidenziato un rischio anche per la strada provinciale che collega Marina di Camerota con i centri limitrofi e l’intera provincia di Salerno.

Oggi la spiaggia del Mingardo è a rischio, ed insieme ad essa tutte le attività economiche che vi operano così come la principale arteria di collegamento di Marina di Camerota. La situazione è drammatica e i danni economici che potrebbero derivare sono incalcolabili.

E’ necessario intervenire tempestivamente per salvare uno dei siti naturali più belli del Cilento.

E’ necessario intervenire per salvare una arteria strategica per l’economia del Comune di Camerota.

E’ necessario intervenire per salvare il futuro di decine di aziende turistiche e di centinaia di posti di lavoro.

Per questo l’Associazione Balneari "Marina di Camerota", in collaborazione con la Federazione Imprese Balneari (Fiba) Confesercenti, ha promosso una petizione popolare con la quale si chiede ai Signori Rappresentanti del Governo e delle Istituzioni regionali, provinciali e locali:

1) DI ADOPERARSI, NELL’AMBITO DELLE PROPRIE COMPETENZE, PER AVVIARE TUTTE LE PROCEDURE NECESSARIE ALLA MESSA IN SICUREZZA DEL SITO AMBIENTALE DI CALA DEL CEFALO E DELLA STRADA PROVINCIALE CHE COSTEGGIA LA SPIAGGIA.

 

2) DI SOLLECITARE LA DEFINIZIONE E IL COMPLETAMENTO DA PARTE DEGLI ENTI PREPOSTI, DELLE PROCEDURE,PERALTRO GIA’ AVVIATE, PER GLI INTERVENTI VOLTI A CONTRASTARE IL FENOMENO DELL’EROSIONE COSTIERA.

 

Dott. Raffaele Esposito Dott.Ciro Troccoli

Presidente CAB Membro Assemblea Nazionale Fiba

Dir. Prov. Confesercenti.

 

 

Attìvìamocì…..prìma che sìa troppo tardì…!!!

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019