Giovani talenti cilentani in mostra al Negroni lounge bar

Infante viaggi

In occasione del periodo pasquale, al Negroni lounge bar di Marina di Camerota, Stefano Celia e Ugo Leo hanno deciso di allestire una mostra video-fotografica.

Il primo, Stefano Celia, lavora ormai da anni a Roma, in quel di Cinecittà. Esperto in fotografia ha già collezionato molte soddisfazioni.

Il secondo, Ugo Leo, studia a Torino e il suo reportage è stato realizzato grazie al Master Universitario e Scuola di Giornalismo dell’Università di Torino.

La mostra fotografica è intitolata “L’unica razza che conosco è quella umana” (da una celebre frase di Albert Einsten): una serie di 10 scatti con alcune immagini riguardanti il tema di chi è diverso da noi ma, proprio come noi, sà sorridere alla vita; su chi vive ai margini della società ed è dimenticato dalla stessa; su chi, attraverso gli occhi, può aver bisogno di aiuto. Ma la società non ha voglia di fermarsi.

  • Vea ricambi Bellizzi

Il reportage, “La terra frana”, è incentrato sul dissesto idrogeologico, problema che coinvolge tutto il Cilento ormai da anni.

Ugo Leo ci illustra di seguito la trama del reportage e la situazione attuale di molti paesi cilentani bloccati per colpa di frane e smottamenti sulle strade da molto tempo: “In 4 anni nel Cilento – un’area di 1800 km quadrati – pari all’incirca all’area metropolitana di Londra o di Roma, ci sono state 7000 frane. Lo scorso inverno l’Italia è stata flagellata dal maltempo. In Campania il disagio è stato sentito da migliaia di cittadini. Ogni anno per colpa dell’abbandono delle campagne e la mancanza di cura del territorio, strade, abitazioni, interi paesi crollano, scivolano lungo i pendii, vengono travolti dalla stessa terra su cui sono stati costruiti. A marzo sono partito da Torino per raggiungere il Cilento e capire cosa è cambiato – e se tutto è stato risolto – dopo i disastri causati dal maltempo dello scorso inverno. Dopo una settimana passata tra Torre Orsaia, Pisciotta, Camerota e Roscigno la fotografia del Cilento sul piano del dissesto idrogeologico risulta pietosa. I danni restano, le risoluzioni mancano e i cilentani continuano a dover lottare per salvare la poca terra che rimane ferma sotto i loro piedi. Nel corso del reportage ho sentito le voci dei sindaci di questi quattro paesi, i pareri tecnici di due esperti e raccolto le testimonianze dei cilentani che subiscono gravi danni a seguito proprio dei fenomeni franosi”.

L’inaugurazione si terrà questa sera alle ore 20:00 presso il Negroni Lounge Bar a Marina di Camerota.

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur