• Home
  • Cronaca
  • Il Giudice del Lavoro reintegra il comandante dei vigili e il vicesegretario

Il Giudice del Lavoro reintegra il comandante dei vigili e il vicesegretario

di Redazione

Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Vallo della Lucania ha reintegrato il comandante dei vigili urbani e il vicesegretario del Comune di Camerota messi in pensione per anzianità massima contributiva dall’ amministrazione targata Bortone. Rappresentati dall’avvocato Maria Sorrentino, dello studio legale Maldonato, i due hanno visto accolto il ricorso proposto in opposizione all’atto promosso dal Comune. Sulla base del decreto Brunetta, infatti, lo scorso settembre l’ente aveva mandato in pensione il comandante dei vigili urbani e il vicesegretario per anzianità massima contributiva di quarant’anni. Il giudice del Lavoro del tribunale vallese ha invece deciso, con un provvedimento di urgenza, il reintegro dei due funzionari. Pare che, secondo il magistrato giuslavorista Carlo Mancuso, entrambi i funzionari erano stati destinatari di una delibera dell’ amministrazione precedente a quella di Domenico Bortone- atto deliberativo del 2006 – col quale si disponeva il trattenimento in servizio sino al settantesimo anno di età.

Il primo cittadino di Camerota ha commentato: "Non si tratta di una sentenza, ma di una ordinanza, rispetto alla richiesta di un provvedimento d’urgenza. Abbiamo solo applicato la legge Brunetta, che prevede le modalità di pensionamento nella pubblica amministrazione." In relazione alla decisione del giudice del lavoro, il sindaco ha fatto sapere che presenterà ricorso.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019