Capaccio, carcasse di bufale sulla spiaggia

Infante viaggi

Non è ancora chiaro come due carcasse di bufalino siano finite sulla spiaggia di Capaccio Paestum. Una scoperta agghiacciante che è stata denunciata dall’associazione Salerno Animal Save: «Le bufale sono gli animali maggiormente sfruttati nelle nostre zone perché considerate da reddito. Mentre i bufalini – scrivono su Facebook – allontanati dalle loro madri appena nati, vengono stipati in stretti e bui box per impedire loro di avvicinarsi e bere il latte e, se femmine, diventeranno come le loro madri, altrimenti..». Forti le parole di Animal Save: «I piccoli maschi invece vengono abbattuti e poi smaltiti. – denuncia l’associazione – Abbattimento violento e smaltimento non sempre legale, perché, da come vediamo dalle foto, le carcasse non hanno il classico cartellino di riconoscimento. Tutto ciò, oltre a provocare dolore e sofferenza per questi esseri, è un serio pericolo per la salute umana ed ambientale». Poi l’interrogativo: «Quando verranno presi provvedimenti? Quando cambieremo il sistema alimentare?».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur