• Home
  • Attualità
  • Capitale italiana della Cultura 2024: l’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento ha il suo inno

Capitale italiana della Cultura 2024: l’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento ha il suo inno

di Antonio Vuolo

Passione, lavoro, arte ed emozione sono gli elementi principali di “Cilento Meraviglioso”, l’Inno dell’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, scritto ed eseguito dalla Grande Banda del Cilento. La melodia, composta dal maestro Salvatore Schembari, sarà la colonna sonora del territorio dell’ Unione, tra i 10 finalisti per la Capitale italiana della Cultura 2024.

Un pilastro del dossier, infatti, è la colonna numero quattro che vede la musica e il teatro al centro dell’ Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, in vista di tanti progetti per il futuro. La Grande Banda del Cilento, nata 11 anni fa con lo scopo di valorizzare le eccellenze musicali del territorio, è composta da quaranta musicisti, giovani cilentani, affiancati da professionisti che, grazie all’ambiente positivo e stimolante, hanno non solo proseguito gli studi accademici, ma anche sensibilizzato le loro famiglie e i loro conoscenti verso la cultura musicale.

La Banda è diretta, fin dalla sua fondazione, dal M° Nicola Pellegrino, orgoglioso ed entusiasta di realizzare l’inno. «In questi anni la Banda del Cilento è cresciuta molto in termini di riconoscimenti, ma soprattutto di formazione di tanti musicisti professionisti che stanno portando alto il nome del Cilento anche all’estero, – afferma il maestro. – Il nostro obiettivo è valorizzare le risorse del territorio per crescere insieme. Abbiamo, quindi, accettato, con passione ed orgoglio, la proposta di realizzare un inno che racchiudesse tutto il nostro amore per il territorio. Un percorso che continuerà anche con una serie di eventi che realizzeremo a Capaccio, grazie all’istituzione della Cittadella dellla Musica, in cui, da Giugno a Settembre, cureremo la rassegna Note in Vacanza, con importanti ospiti. Il nostro contributo musicale, sotto forma di inno, nasce dalla passione e dalla speranza che la cultura, in ogni suo aspetto, possa divenire sempre più centrale per il territorio».

La composizione “Cilento Meraviglioso”, infatti, traduce in note tutti i valori dell’Unione cercando di suggellare in una melodia le speranze, i sogni, i paesaggi e la storia del territorio, come afferma il suo compositore Salvatore Schembari. «Quando il maestro Nicola Pellegrino mi ha proposto di scrivere l’inno dell’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, ho pensato subito di immaginare un volo sul territorio che racchiudesse ed esprimesse lo spirito e la bellezza di questa terra. Il disegno che, all’inizio, fanno i legni è ispirato proprio al moto del mare.  L’intero inno diventa, così, un volo musicale, ispirato ai suoni che ascoltiamo in natura quotidianamente».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019