Capodanno, 10 feriti per botti e i 2 primi nati dopo mezzanotte

I feriti in seguito all’esplosione dei botti per il Capodanno nel Salernitano sono sei, ma i refertati negli ospedali della provincia sono dieci, tra cui una ragazzina minorenne. E’ quanto viene reso noto dalla Questura di Salerno dopo gli ultimi aggiornamenti dai quali viene fuori che quattro persone hanno raggiunto i nosocomi salernitani pur provenendo dalla provincia di Napoli.

Difatti, due, tra cui una minorenne con una lesione all’orecchio, da Palma Campania sono stati accompagnati al nosocomio di Sarno; altri due, da Torre Annunziata, trasportati al presidio ospedaliero di Scafati. Intanto, tutti sono stati già dimessi perchè le lesioni e le bruciature erano di lieve entità.

I primi nati nella provincia di Salerno hanno visto la luce 50 minuti dopo la mezzanotte nell’ospedale di Nocera Inferiore e, alle 2.25 all’ospedale di Polla, nel Vallo di Diano.

©Riproduzione riservata