Casal Velino, sindaco smentisce: «Non arriveranno immigrati sul nostro territorio»

In questa settimana, nel comune di Casal Velino, giravano voci che sarebbero stati ospitati degli immigrati all’interno di un albergo nei pressi del porto. La notizia, sulla quale è stata poi fatta chiarezza, ha scombussolato un po’ gli animi dei cittadini, preoccupati nel dover affrontare un tema nuovo ed inaspettato. Novità che non poteva passare inosservata agli occhi del sindaco di Casal Velino, Silvia Pisapia, la quale ha immediatamente collocato la questione nella prima pagina della sua agenda. «Faccio presente che il procedimento in base al quale gli immigrati vengono collocati e distribuiti sul territorio nazionale – afferma Pisapia –  è di esclusiva competenza delle Prefetture che valutano la possibilità di accoglienza nei singoli Comuni, tra l’altro, in base alle dimensioni del centro ed alla consistenza della popolazione residente. In ogni caso, dette collocazioni riguardano un numero limitato di unità, secondo un criterio adottato dalla competente Prefettura di Salerno e vengono effettuate attraverso associazioni ed organismi specializzati nel settore e non a mezzo dei singoli proprietari delle strutture.
Nella fattispecie – aggiunge – a Casal Velino più di una struttura si è resa disponibile a fornire ospitalità». Il primo cittadino ha poi richiesto un incontro con la Prefettura per approfondire la situazione e in seguito dell’incontro dichiara sui social: «Casal Velino non rientra tra le aree individuate per l’attivazione di centri di accoglienza per immigrati, è stato chiarito in via ufficiale che si tratta di voci totalmente infondate». 

©Riproduzione riservata