Caselle in Pittari, Jepis Bottega apre alla presentazione del libro Maria D’Ambrosio

90
Infante viaggi

“Teatro Scuola Vedere Fare. Spazi pratiche estetiche per una poetica pedagogica” di Maria D’Ambrosio sarà presentato il prossimo 21 settembre 2019 a Caselle in Pittari, dalle ore 18.00, presso la Jepis Bottega, nell’ambito della rassegna “Bottega Letteraria”, curata da Vincenzo Moretti. A discuterne con l’autrice sarà presente Giancarlo Guercio, formatore e regista teatrale

L’autrice, Maria D’Ambrosio, è professore associato di Pedagogia Generale e sociale presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, dove è titolare delle Cattedre di Pedagogia della comunicazione, Comunicazione e cultura digitale e di Pedagogia delle organizzazioni.  

Il suo libro è un omaggio alla bellezza e alla gioia della scuola e del teatro ed esplicita la necessità sempre attuale del fare formazione attraverso l’arte, per prepararsi attraverso una pratica quotidiana ad esercitare la propria ‘autorialità’ e a farsi artigiani del sapere e scultori del sé. E come le api, con i ‘maestri’ di cui ci si nutre, si arriva a riconoscere nella scena quello spazio-alveare dove il lettore/spettatore/alunno è performer e produce ‘opera’: quello spazio ha molte forme ed è la Scuola fatta Teatro.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Il progetto Teatro Scuola Vedere Fare, ideato e avviato nell’anno scolastico 2014-2015 da Le Nuvole – cooperativa attiva dal 1985 nel campo delle arti, della scienza, della cultura (www.lenuvole.it) – e da Agita (www.agitateatro.it) – associazione che dal 1994 promuove la cultura teatrale-artistica nella scuola e nel sociale. Al progetto si sono uniti come partner Casa del Contemporaneo (www.casadelcontemporaneo.it) – centro di produzione teatrale – e Casa dello spettatore (www.casadellospettatore.org) – associazione che si occupa della formazione dello spettatore.

Teatro Scuola Vedere Fare è un progetto rivolto a classi di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado con sede nella Regione Campania, articolato in: attività di formazione dei docenti a teatro; visione a teatro di spettacoli di professionisti; attività di laboratorio teatrale a scuola con operatori teatrali e realizzazione di uno spettacolo; presentazione e visione a teatro, in una rassegna dedicata (Maggio all’infanzia) degli spettacoli prodotti attraverso i laboratori teatrali realizzati nelle scuole dalle classi partecipanti.

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl