Caselle in Pittari piange l’amato barbiere Vittorio: aveva 50 anni

di Marianna Vallone

Una morte improvvisa che ha lasciato un intero paese senza parole. Caselle in Pittari piange il barbiere Vittorio Pellegrino. Il dramma si è consumato nella mattinata di domenica: l’amato parrucchiere è morto nella sua abitazione e a nulla sono valsi – purtroppo – gli sforzi dei sanitari giunti sul posto dopo l’allarme lanciato dalla compagna. E’ stato stroncato da un malore improvviso, aveva 50 anni.

«Adesso tutti ti aspetteranno al di là per farsi fare un bel taglio. Buon viaggio Vittorio», scrive Lucia. Ma sono centinaia i messaggi di cordoglio che si susseguono sui social. Tutti lo ricordano per la grande umanità e professionalità, ma anche per i modi sempre garbati e gentili che lo contraddistinguevano. «Una bellissima persona, ci mancherai», si legge su Facebook. E ancora: «Ti auguro di trovare il camino acceso con un grande fuoco come ti piaceva». «Arrivederci grande Vittorio. Grazie per tutto ciò che ci ha insegnato e ciò che hai lasciato in tutti noi. Il corpo muore, ma le azioni gli sopravvivono quale testimonianza eterna. Ne faremo tesoro. Oggi Siamo tutti più orfani», scrive Michele.

La drammatica notizia ha fatto rapidamente il giro dei paesi vicini, dove Vittorio, conosciuto come El Peluquero, è stato il barbiere di giovani e anziani, ma soprattutto un amico di tutti. I funerali si terranno lunedì mattina, alle 10, nella chiesa di Maria SS Assunta a Caselle in Pittari. Il sindaco Giampiero Nuzzo ha proclamato il lutto cittadino in occasione delle celebrazioni funebri per la “perdita del caro e indimenticabile Vittorio”.

Foto ©Franco Nicodemo – Morigerati today e dintorni

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019