Caso Ruby, è del Parco il giudice che si troverà in aula di fronte a Berlusconi

Stefania Donadeo è il giudice che dovrà decidere in merito alle intercettazione che riguardano l’ex premier Silvio Berlusconi sul secondo filone del caso Ruby. Il gip di San Rufo presenzierà all’udienza che si terrà il 17 settembre al tribunale di Milano. La dottoressa è nata nel Vallo di Diano, ma lavora da diversi anni nella città della Madonnina. A Silvio Berlusconi è stato recapito l’avviso di garanzia e ora la Donadeo dovrà decidere se richiedere al Parlamento l’autorizzazione per l’utilizzo di alcune telefonate effettuate dal «Cavaliere» e intercettate nel 2012 quando ancora era senatore. Secondo gli inquirenti che lavorano sul caso si tratterebbe di telefonate che dovrebbero riguardare le «probabili corruzioni di alcune testimoni nel processo Ruby-bis». La presenza di Berlusconi è facoltativa. «Siamo orgogliosi di avere una concittadina che ricopre un ruolo così importante», ha fatto sapere il sindaco Marmo di San Rufo al quotidiano Il Mattino.

©Riproduzione riservata