Castellabate, lavori abusivi al campeggio: 4 nei guai

di Redazione

Fermata la ristrutturazione di un ristorante con conseguente ampliamento, all’interno dell’area archeologica di Paestum, in via Tavernelle. Sono scattate denunce e sequestri. Ma è soltanto l’ultimo esempio di una vasta attività di controllo disposta dal comando provinciale di Salerno, agli ordini del colonnello Gianluca Trombetti, e coordinata dalla procura. Lungo la costiera Cilentana è stato registrato un caso in cui era stata data una attestazione di compatibilità ambientale non vera proprio dall’ufficio tecnico comunale. È accaduto a Santa Maria di Castellabate in area protetta dall’Ente Parco del Cilento e Vallo di Diano. I titolari di un campeggio hanno pensato bene di «allargare» la propria struttura e creare servizi accessori sulla spiaggia in violazione di qualsiasi norma. È accaduto in zona Lago e la struttura sequestrata dagli uomini del capitano Fabiola Garello, era di oltre 500 metri quadrati. Quattro, in quella circostanza, le persone denunciate alla procura della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019