• Home
  • Comuni
  • Castellabate
  • Castellabate, l’opposizione al prefetto: «Contratti a tempo indeterminato per la ‘Castellabate Servizi’»

Castellabate, l’opposizione al prefetto: «Contratti a tempo indeterminato per la ‘Castellabate Servizi’»

di Redazione

Il gruppo consiliare “Castellabate al Centro” scrive al Prefetto di Salerno,alla Cisl, alla Uil e al Sindacato Csa Fiadel di intervenire in merito alla situazione della “Castellabate Servizi”.

I consiglieri Domenico Di Luccia e Catina Tortora puntano l’attenzione sulla società in house del Comune di Castellabate: «È necessario porre in atto un’analisi attenta delle procedure applicabili alla società – scrivono – al fine di avviare un processo di stabilizzazione del personale assunto a seguito di procedure di selezione pubblica. I contratti a tenpo determinato dei dipendenti sono stati prorogati, per esigenze dei servizi pubblici erogati, in maniera continuativa più volte e per oltre tre anni. Secondo il Testo Unico – argomentano – il settore pubblico e quello privato, per quanto riguarda la gestione del personale, sono disciplinati dalle medesime disposizioni e nell’ambito del programma di riduzione del precariato, le amministrazione possono procedere all’assunzione a tempo indeterminato dei lavoratori».

La possibilità evidenziata da Di Luccia e Tortora è legata a dei requisiti: «Il dipendente deve essere in servizio nel periodo successivo all’entrata in vigore della legge e cioè dal 2015 – le loro parole – il dipendente deve essere assunto a tempo determinato in relazione alle medesime attività svolte con procedure concorsuali e infine se alla data del 31 dicembre del 2022, e dunque fine anno, il dipendente abbia maturato almeno tre anni di servizio anche non continuativi negli ultimi otto anni. Ciò premesso – continuano i due – è necessario considerare anche altri aspetti. Sono numerosi i dipendenti della “Castellabate Servizi” in possesso dei requisiti e per noi la società ricopre un ruolo importantissimo nel tessuto cittadino, come importante è dare ai lavoratori una solidità economica e lavorativa».

L’argomento è stato trattato in consiglio, ma la maggioranza non è concorde con l’opposizione: «Il sindaco non ha risposto alla nostra interrogazione – dichiara il gruppo “Castellabate al Centro” –  e la maggioranza ha votato contro alla mozione di stabilizzare i dipendenti. Alla luce di ciò – la richiesta – chiediamo agli organi competenti di intervenire e di garantire stabilità economica e lavorativa ai tanti dipendenti della società». 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019