Castellabate ricorda il sindaco Tortora a vent’anni dalla sua morte

193
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

«Oggi a vent’anni dalla scomparsa di Raffaele Tortora, il sindaco, l’amministrazione comunale e tutta la comunità di Castellabate lo ricordano con profondo affetto e stima per la sua onestà, lealtà e abnegazione. Un esempio per noi tutti che auspichiamo possa esserlo anche per le future generazioni». Con questo messaggio, l’amministrazione comunale di Castellabate ha voluto ricordare il compianto sindaco Raffaele Tortora a venti anni dalla sua scomparsa. Tortora morì dopo tre giorni di agonia all’ospedale di Vallo della Lucania. Il sindaco era stato colpito da un ictus la sera del 21 settembre, dopo che era intervenuto per coordinare le operazioni di soccorso a seguito di un incendio che aveva interessato il territorio comunale. Per lui, non ci fu nulla da fare. I familiari decisero per l’espianto degli organi (cuore, reni, pancreas e fegato) che furono poi trapiantati su pazienti in attesa. Raffaele Tortora è stato sindaco di Castellabate dal 1996 al 2000, anno in cui è poi prematuramente scomparso. Tra le opera più importanti la trasformazione di corso Matarazzo in isola pedonale, il recupero del Castello dell’Abate e di Villa Matarazzo.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro