Castellabate, sequestri a due stabilimenti balneari: errori nelle concessioni demaniali

623
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Errori nelle pratiche istruttorie per il rilascio delle concessioni demaniali. Ecco perché il Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera è intervenuto ieri mattina lungo la spiaggia del Pozzillo, tra San Marco e Santa Maria di Castellabate, per eseguire il sequestro preventivo di due stabilimenti balneari. Deferiti all’Autorità Giudiziaria i titolari delle due strutture, oltre a dirigenti e funzionari comunali. Alle due attività imprenditoriali è stata, tuttavia, concessa la facoltà d’uso, per cui resteranno aperte al pubblico. L’attività d’indagine è stata coordinata dal procuratore capo di Vallo della Lucania, Antonio Ricci. Come hanno appurato i militari del Nucleo di Polizia Giudiziaria durante le indagini, le istanze di rilascio di concessione demaniale delle due strutture erano viziate da una serie di errori. Nella sostanza, le pratiche erano carenti di tutti gli elementi necessari per ottenere la concessione. L’indagine della Procura cilentana è andata avanti per diverso mesi consentendo di fatto di scoprire questa situazione. E, tra l’altro, potrebbe non essere l’unica operazione. Infatti, le indagini proseguono serrate per verificare se lungo il litorale di Benvenuti al Sud possano esserci altri casi analoghi a questi accertati nelle scorse ore.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur