Celle di Bulgheria, muore folgorata: c’è un altro indagato

C’è un altro indagato per la morte di Francesca Maione, la 26enne di Celle di Bulgheria morta folgorata mentre faceva la doccia lo scorso 15 maggio. Si tratta di un tecnico, D.S. di San Giovanni a Piro, responsabile – secondo gli inquirenti – di aver messo mano agli impianti dell’abitazione.

Ieri, 16 giugno, la procura ha disposto nuove perizie tecniche. Al sopralluogo, per la procura di Vallo della Lucania, era presente l’ingegnere Bruno Macchiaroli. Come consulente del papà di Francesca, Raffaele Maione, anche lui iscritto nel registro degli indagati, c’era il legale Angelo Mangieri e il consulente tecnico Pietro Pettinati. L’avvocato Marica Sorrentino, invece, è stato nominato dal secondo indagato, D.S..