In Cilento si va a mensa scolastica con il kit lavabile: succede a Celle di Bulgheria

Bye bye a piatti e posate nelle mense scolastiche. D’ora in poi in cartella i bambini delle scuole materne ed elementari di Celle di Bulgheria metteranno il lunch box: un contenitore in materiale infrangibile con dentro piatti e posate riutilizzabili. Così, dopo aver mangiato a scuola, i piccoli lo riporteranno a casa da mamma e papà, dove sarà lavato e ripulito, e il giorno dopo tornerà nello zainetto. E’ successo già in alcune scuole a Vicenza, ma in Cilento è il comune di Celle di Bulgheria il primo ad aderire al progetto «Zero rifiuti in mensa». «A volte le idee più semplici portano vantaggi a tutti – spiega al nostro giornale il commissario prefettizio, Roberto Amantea – Pensiamo all’ambiente e perché no, al risparmio dei soldi. In questo caso saranno i bambini a salire in cattedra e a insegnare ai grandi le buone pratiche per rispettare l’ambiente». E a rendere ancora più conveniente il comportamento virtuoso, il Comune cellese fa un ulteriore sconto sul buono pasto. Il giornale del Cilento vi invita a seguirci nei prossimi giorni, vi racconteremo insieme ai bambini di cosa si tratta. 

©Riproduzione riservata