Cilentana, il problema non è solo tra Agropoli e Prignano: cede anche tra Vallo e Ceraso. Maione: «Servono finanziamenti»

Si è tenuta ieri un’ennesima conferenza per discutere circa le sorti che spettano alla Cilentana. In tale occasione il viceprefetto di Salerno ha incontrato i rappresentanti della Provincia, i membri dirigenti dell’Anas e alcuni esponenti delle forze dell’ordine. Al tavolo hanno preso parte anche i sindaci di Agropoli e di Ceraso. La decisione di maggiore rilevanza presa durante l’incontro è stata quella di mantenere la strada aperta fino all’inizio dei lavori per la sostituzione del ponte tra Agropoli Sud e Prignano. «La Provincia ha ribadito la volontà e l’intenzione di mantenere aperta la strada – afferma il sindaco di Ceraso, Gennaro Maione -, la quale resterà sicuramente aperta fino a quando non inizieranno i lavori, che dovrebbero presumibilmente iniziare nei primi giorni di gennaio. Inoltre verrà sostituita la sorveglianza fisica con una sorveglianza monitorata meccanicamente. Di conseguenza- continua –  sarà percorribile nel solito senso, cioè in direzione sud. Si sta valutando anche la possibilità di mantenerla aperta di notte – esclama il primo cittadino -, infatti la provincia ha dimostrato anche su questo una grande disponibilità e vuole verificare se con questo sistema che andrà ad istallare sarà possibile tenerla aperta nelle ore notturne. I lavori che hanno appaltato dovrebbero risolvere il problema. Eseguiti gli interventi sui piloni la strada dovrebbe rimanere percorribile».

Anche se la soluzione per la Cilentana sembra vicina, il sindaco, così come la maggior parte degli enti interessati ai lavori e all’amministrazione della strada, continuano ad usare nella maggior parte dei casi, verbi espressi al condizionale. Giusto per curiosità, il condizionale in campo grammaticale viene usato per indicare un evento o situazione che ha luogo solo se è soddisfatta una determinata condizione. Ma il sindaco fa luce anche su un altro aspetto. «Ci sono anche altre situazioni, come il tratto di strada tra Vallo e Ceraso e oltre, che in mio parere devono essere sicuramente prese in considerazione, rispetto alle quali andrebbero finanziati degli interventi. Ma, con l’esecuzione dell’appalto in corso – conclude Maione –  dovrebbe risolversi il problema».

©Riproduzione riservata