Cilentana, rinviato a gennaio l’inizio lavori. Ranesi: «Aspettiamo conclusione dei controlli»

Nella giornata di ieri si è tenuto in incontro alla Camera di Commercio di Salerno, programmato dal sindacato italiano balneari. Sul tavolo sono state poste in discussione due questioni. La prima riguarda una serie di interventi sul litorale del Golfo di Salerno. La seconda, e maggiormente critica, interessa la delicata tematica della viabilità. A quanto pare, l’inizio dei lavori, previsto in questo periodo, è stato nuovamente rimandato. Per il momento, l’unico punto certo è che da Palazzo Sant’Agostino è stato deciso di puntare sulla Sp45, una variante della Sp 430, al fine di migliorare le condizioni di traffico e viabilità provvisoria. Così, mentre la riqualificazione del viadotto ‘Chiusa’ è stato aggiudicato momentaneamente alla ditta Castaldi, si rimane col fiato sospeso per un conferimento definitivo.

Come mai la data di inaugurazione dei lavori è stata ulteriormente rinviata? A spiegarcelo Domenico Ranesi, dirigente del Settore Viabilità e Infrastrutture della Provincia e presente al summit di ieri: «Il cantiere è in fase di organizzazione, si stanno effettuando i dovuti controlli e per gli inizi di gennaio i lavori inizieranno. Abbiamo fatto un’aggiudica provvisoria a metà novembre – aggiunge Ranesi –  e adesso dobbiamo fare quella definitiva. Stiamo aspettando che i controlli dell’impresa, dell’antimafia ecc, si concludano in maniera tale che possiamo dare il via al progetto di riqualificazione».

©Riproduzione riservata