Cilento, albergatori drogarono e derubarono coppia di clienti: arrestati dopo 14 anni

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Drogarono e derubarono una coppia di clienti. Sentenza definitiva per due albergatori di Acciaroli, padre e figlio, condannati al carcere. Si tratta di Giovanni Vassallo, 72 anni, e del figlio Roberto Vassallo, 39 anni, che dovranno scontare una pena di 4 anni e 6 mesi ciascuno dopo la sentenza di condanna del Tribunale di Vallo della Lucania nel 2016, confermata poi successivamente dalla Corte di Appello di Salerno e divenuta definitiva nei giorni scorsi. Ad eseguire gli ordini di carcerazione sono stati ieri mattina i carabinieri della locale stazione di Pollica, diretti dal maresciallo capo Lorenzo Brogna, coordinati territorialmente dalla Compagnia di Vallo della Lucania, guidata dal capitano Annarita D’Ambrosio. I due sono stati tradotti presso la casa circondariale di Vallo della Lucania.I fatti risalgono all’agosto del 2006. Padre e figlio somministrano alla coppia napoletana dello benzodiazepine, per addormentarla e rendere così agevole l’azione malavitosa. Dopo aver somministrato lo benzodiazepine, infatti, i due si impossessano di 16mila euro in contanti e di vari assegni bancari per un importo superiore ai 4mila euro. Poi, si impossessano anche delle chiavi dell’appartamento di Nola, dove completano l’azione. Oggi, dunque, con gli ordini di carcerazione si pone la parola fine a questa brutta vicenda. Nel frattempo, uno dei coniugi è deceduto.

  • Vea ricambi Bellizzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro