Cilento, caccia con richiamo elettroacustico: cacciatore nei guai

1735
Infante viaggi

Durante un servizio sull’attività venatoria al fine di reprimere eventuali atti di bracconaggio nei confronti di animali protetti, le guardie zoofile dell’Enpa in collaborazione con i carabinieri di Altavilla Silentina, comandati dal maresciallo Massimiliano Mirra, hanno  sorpreso un cacciatore intento nell’attività venatoria utilizzando un richiamo elettroacustico. Tale richiamo, vietato da leggi nazionali e regionali era impostato sul verso del Tordo bottaccio, specie in migrazione in questo periodo, al fine di attirarli e poi spararli.I richiami elettroacustici sono vietati dalla legge 157/92 e per questo motivo il soggetto  è stato denunciato all’autorità giudiziaria con conseguente sequestro del fucile e del richiamo. Fortunatamente la tempestività delle Guardie e dei Carabinieri ha evitato che il cacciatore potesse abbattere esemplari di passo.I controlli proseguiranno nei prossimi giorni. L’Enpa di Salerno ringrazia le forze dell’ordine per il supporto.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl