Cilento, chiedono acqua per entrare in casa e rubano tutto: arrestate

Infante viaggi

«Abbiamo sete, sareste così gentile da offrirci un bicchiere di acqua?». E’ stata questa la scusa utilizzata da tre ladre per entrare in un’abitazione di Laurino la scorsa estate e derubare una pensionata del posto. L’altra mattina però, i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal capitano Annarita d’Ambrosio, hanno arrestato le responsabili. Sono tutte e tre accusate di reati contro il patrimonio. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, l’anziana di 88 anni avrebbe aperto la porta della propria abitazione per offrire dell’acqua alle tre malviventi. Ignara di ciò che sarebbe accaduto da lì a poco, avrebbe fatto accomodare le autrici del furto nel proprio salotto. E poi via alle operazione, con le tre intente a ripulire in breve tempo l’appartamento. Il fatto, denunciato ai carabinieri della locale stazione di Laurino, ha fatto scattare le indagini che dopo pochi mesi hanno assicurato le tre alla legge.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur