Cilento da record, anche quest’anno fa il pieno di Bandiere Blu

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Cilento da record anche quest’anno per le Bandiere Blu. 13, delle 14 località salernitane premiate, sono a sud della provincia di Salerno. Bandiera Blu a Capaccio (Varolato, Laura, Casina d’Amato, Licinella, Torre di Paestum, Foce Acqua dei Ranci), Agropoli (Lungomare San Marco, Porto, Trentova), Castellabate (Lago, Tresino, Marina Piccola, Pozzillo, San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro), Montecorice (San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello), San Mauro Cilento (Mezzatorre), Pollica (Acciaroli e Pioppi), Casal Velino (Lungomare, Isola, Dominella, Torre), Ascea (Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea), Pisciotta (Ficaiola, Torraca, Gabella, Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca), Centola (Marinella, Le Saline, Le Dune, Porto), Vibonati (Torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto), Sapri (Cammarelle e San Giorgio) e Ispani (Ortoconte e Capitello). Oltre al Cilento, premiata la Costiera Amalfitana con Positano (con Spiaggia Grande, Spiaggia Arienzo e Spiaggia Fornillo). Le altre località campane premiate dalla FEE (Foundation for Environmental Education), che ogni anno attribuisce i riconoscimenti per qualità del mare e dei servizi offerti nei centri costieri, sono Anacapri, Piano di Sorrento, Sorrento a Massa Lubrense e Porto degli Aragonesi a Ischia. Ottimo, dunque, ancora una volta il risultato della Campania, terza in classifica con 19 Bandiera alle spalle di Liguria e Toscana.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur