Cilento, divieto di fumo sulle spiagge di libere di Montecorice

431
Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Divieto di fumo sulle spiagge libere di Montecorice. L’ha stabilito il Comune con un’ordinanza sindacale al fine di evitare l’abbandono indiscriminato di mozziconi sugli arenili, oltre al fatto che le immissioni di fumo possono veicolare il contagio dell’infezione da Covid-19. L’Amministrazione, guidata dal sindaco Pierpaolo Piccirilli, ha bandito anche l’uso della plastica sulle spiagge e sugli stabilimenti. Vietato, inoltre, portare in spiaggia i propri amici a quattro zampe, anche se muniti di guinzaglio, dalle 8 alle 19. I concessionari privati, invece, previa apposita autorizzazione, potranno individuare, nell’ambito delle loro concessioni, delle aree attrezzate per ospitare gli animali domestici. «Abbiamo ritenuto opportuno, alla luce anche dell’emergenza sanitaria, attuare delle disposizioni ben mirate per una fruizione più sostenibile delle spiagge – spiegano Pasquale Tarallo e Roberto Malzone, rispettivamente vice sindaco e consigliere – Tra queste misure, rientra il divieto di fumo visto che i mozzicono spesso finiscono per inquinare le nostre spiagge». No, tra le varie cose, anche agli sport di gruppo e a lasciare in spiaggia ombrelloni e/o altre attrezzature dopo la fruizione della spiaggia.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi