Cilento, macellaio si recide l’arteria femorale: salvato

6499
L'ospedale di Vallo della Lucania
Infante viaggi

Un giovane macellaio di Vallo della Lucania ieri sera mentre lavorava nell’attività di famiglia si è reciso accidentalmente l’arteria femorale all’altezza dell’inguine con un coltello. La notizia la riporta stamane il quotidiano Il Mattino. Sotto gli occhi dei presenti una scena drammatica. Il giovane ha iniziato a perdere molto sangue. Il primo a prestargli soccorso sarebbe stato un medico che si trovava nei pressi dell’attività commerciale. Gli ha legato la gamba con una cintura. I soccorsi dovevano essere veloci, il ragazzo rischiava la vita.

Gli agenti di polizia municipale hanno così deciso  di portare il ragazzo in ospedale a bordo dell’auto di servizio. In pochi minuti il giovane era al pronto soccorso del San Luca in un mare di sangue. È stato quindi trasferito in sala operatoria dove dopo un delicato intervento chirurgico l’equipe dei sanitari del presidio ospedaliero sono riusciti a salvargli la vita. Il ragazzo ha trascorso la notte nel reparto di rianimazione e in giornata dovrebbe essere trasferito in reparto.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl