Cilento, polpette avvelenate: caccia al killer degli animali

744
Infante viaggi

Veleno per animali trovato in strada. È allarme a Vallo della Lucania. L’ennesimo episodio – come riporta il Il Mattino – si è verificato ieri mattina in pieno centro. Il veleno, probabilmente del metaldeide, è stato trovato in via Cammarota, a pochi passi dall’ospedale San Luca, una zona molto frequentata. Dopo l’allarme, lanciato da alcuni cittadini, sul posto sono giunte le guardie dell’associazione Anpana che, verificato il caso, hanno chiesto l’intervento dei carabinieri forestali e dei veterinari dell’Asl di Salerno. L’area è stata bonificata, il veleno distribuito in più punti è stato rimosso. Sarà analizzato. I carabinieri hanno avviato le indagini per identificare gli autori dell’insano gesto.

Tra i cittadini crescono rabbia e preoccupazione. Il veleno era distribuito a terra, ben visibile. «E se fosse stato ingerito da qualche bambino ?», si chiedono i cittadini. Il metaldeide è potentissimo, più del veleno per topi, contro non esiste antidoto ed è facilmente reperibile nei negozi specializzati in vendita di prodotti e antiparassitari usati in agricoltura. I veterinari informano che «la metaldeide è un prodotto chimico comunemente usata come componente principale nei lumachicidi e si presenta sotto forma di esche granulari azzurro-verdastre. Tali esche sono nocive sia nel caso vengano ingerite, sia tramite contatto con la pelle. Purtroppo non è il primo episodio che si registra a Vallo. I proprietari dei cani sono molto preoccupati».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl