• Home
  • Cronaca
  • Cilento, riciclaggio: assolti 8 imprenditori cilentani

Cilento, riciclaggio: assolti 8 imprenditori cilentani

di Redazione

Assolti con formula piena “perché il fatto non sussiste” dalle accuse di trasferimento fraudolento di valori, autoriciclaggio ed impiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita. Questa la sentenza di primo grado emessa, stamane, dal presidente Mauro Tringali del collegio giudicante presso il Tribunale di Vallo della Lucania, che si è riservato 90 giorni di tempo per la pubblicazione delle motivazioni della decisione. La notizia è riportata da Stile Tv.

Nessun reato, dunque, commesso dagli imprenditori agropolesi Gennaro Abbate, Mario Abbate, Daniele Gatto, Carolina Grieco, Antonella Pisciottano, Pierino Pisciottano, Mariarita Villano e Giovanni Longobardi, difesi dagli avvocati Pierluigi Spadafora, Felice Lentini, Gianluca D’Aiuto e Vincenzo Iorio. Il pm Vincenzo Palumbo della Procura vallese aveva chiesto, invece, la condanna per tutti gli 8 imputati con relativa confisca dei beni. Presumibile il ricorso in Appello.

LA VICENDA – All’esito di complesse indagini di natura economico-finanziaria, il Nucleo di Polizia Tributaria – G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Salerno, nell’ambito dell’indagine denominata ‘Alter Ego’, il 28 giugno del 2017 sottopose a sequestro numerosi ed ingenti beni immobili e quote aziendali, di proprietà degli imputati, per un valore stimato di circa 25 milioni di euro. La misura fu disposta dalla Procura cilentana in esecuzione di un decreto di sequestro, emesso dal gip, nell’ambito del procedimento penale, a carico degli imprenditori coinvolti, per i reati di trasferimento fraudolento di valori, autoriciclaggio e impiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita.

Le società sottoposte a sequestro furono la CENTRO AUTO A.P. srl, la A.&P. COSTRUZIONI GENERALI srl, la MA.RI. srl, la ICE FACTORY srl, la P.CA.SA. COSTRUZIONI srl e la AUTO CENTRO srl, tutte operanti nel settore edile, nonché la CENTROAUTO ABBATE srl e la CENTRO AUTO di Longobardi Giovanni & Co. snc, operanti invece nel commercio di autoveicoli. Furono inoltre sequestrati circa un centinaio tra terreni e fabbricati situati in varie località del Cilento, nove cantieri edili aperti per la realizzazione di decine di appartamenti tra Agropoli e Castellabate, decine di automezzi e veicoli. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019