Cilento, ritrovati ordigni bellici inesplosi in una casa a Perito

di Pasquale Sorrentino

Gli specialisti dell’Esercito di Castrovillari della caserma Manes sono intervenuti, per supportare il 21° Reggimento Genio della Brigata Garibaldi di cui sono parte integrante, per un particolare ritrovamento di numerosi ordigni, presumibilmente riconducibili alla prima guerra mondiale, in una abitazione privata.

Diversi ordigni inesplosi in condizioni instabili, sono stati ritrovati e denunciati, ai carabinieri di Gioi Cilento dal proprietario di una abitazione del centro storico di Perito. Gli artificieri della Compagnia Genio Guastatori di Castrovillari guidati dal capitano Antoni Gagliardi, di Pertosa, sono intervenuti identificando e riportando tutto il materiale in condizioni di sicurezza, e provvedendo con priorità alla distruzione controllata dei materiali più pericolosi e rimuovendo quanto non costituiva minaccia.

Una bomba a mano a frammentazione Sipe e una grossa granata d’artiglieria austriaca da 15 centimetri, oltre ad altre munizioni d’artiglieria di medio e grosso calibro, sono state neutralizzate, probabilmente souvenir di un reduce dal fronte.

©Riproduzione riservata