Cilento, torna dall’America e perseguita donna sposata: condannato

di Redazione

Era tornato dagli Stati Uniti al Cilento e aveva conosciuto per caso una coppia di coniugi. Si era subito invaghito della donna, sposata, e aveva cominciato ad avanzare proposte. Lei lo ha respinto ma non sapeva che da quel giorno iniziava il suo calvario. M.G., 67 anni di Castellabate, ha indossato i panni dello stalker cominciando a perseguitare la donna e, di conseguenza, suo marito. Giorni di telefonate, appostamenti, ansie e paure, fino all’aggressione. Il 67enne si sarebbe scagliato in un’occasione contro la coppia, provocando lesioni personali ai due coniugi. I fatti risalgono a circa sei anni fa. Ora il giudice del tribunale di Vallo della Lucania, Benedetta Rossella Setta, ha condannato il 67enne alla pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione per i reati di atti persecutori (stalking) e lesioni personali. L’uomo, già sottoposto in pendenza del processo a misure cautelari (divieto di avvicinamento prima e, avendo violato la misura, arresti domiciliari in seguito), è stato condannato a risarcire anche i danni patrimoniali e non patrimoniali in favore delle parti civili costituite in giudizio.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019