Cilento, chiedono passaggio in auto e poi minacciano: «Dammi soldi o dico che mi hai molestato»

Ieri pomeriggio, i carabinieri della compagnia di Sapri, hanno sgomberato i nomadi che da anni vivevano accampati in località Brizzi, sotto al ponte cittadino vicino allo stadio Italia. Le forze dell’ordine, insieme ai vigili del comando locale, hanno posizionato dei blocchi di cemento per scongiurare altri insediamenti futuri. Il blitz è scattato dopo diverse denunce presentate nella caserma di via Kennedy dai cittadini della cittadina della Spigolatrice. Secondo i residenti, infatti, gli zingari che vivevano in quella zona, erano gli stessi che di notte s’intrufolavano negli appartamenti e rubavano. Ma non è finita qui: gli abitanti sostengono anche che le donne chiedevano passaggi in auto e poi si facevano consegnare soldi contanti sotto minaccia: «Dammi quello che hai in tasca altrimenti ti vado a denunciare e dico che mi hai violentata». Le vittime, per non rispondere di false accuse, il più delle volte consegnavano soldi alle zingare. Le stesse – sempre secondo quanto denunciato dalle persone del posto – rubavano borse e portafogli al mercato.

©Riproduzione riservata