Cilento, Enel non paga canone per cabina: Comune cita società in giudizio

Infante viaggi

L’Enel si sarebbe rifiutata di pagare la Cosap nel Comune di Pollica e l’amministrazione avrebbe deciso di citare in giudizio la società che si occupa dell’energia elettrica lungo tutto lo Stivale. L’Enel – si legge nel provvedimento pubblicato questa mattina dal quotidiano La Città – ha sempre ritenuto che il pagamento Cosap non sia dovuto. Ma già nel 2009 l’Ente ribadiva che la normativa di settore, obbligava la società a «tenere indenne il comune dalle spese necessarie per le opere di sistemazione delle aree pubbliche coinvolte dagli interventi di installazione e manutenzione delle opere». Per l’Ente – continua l’articolo a firma del giornalista Andrea Passaro – è «temeraria» la posizione dell’Enel che continua ad occupare suolo pubblico di proprietà comunale e a sottraendone la disponibilità per altre esigenze e necessità dell’ Ente. L’Enel ha impugnato l’ingiunzione di pagamento, «ma non risultando che la ricorrente abbia impugnato gli avvisi di accertamento presupposti, ormai definitivi, in quanto in difetto di tempestiva impugnazione, gli atti con cui il Comune ha esercitato il potere impositivo sono validi e produttivi dei loro normali effetti e una loro eventuale illegittimità, non contestata nei termini e tempi previsti, non determina alcuna nullità degli atti susseguenti. Quindi Enel deve pagare gli anni dal 2009- 2014». Questa, tra le altre cose ha sottolineato «l’eccezione circa la duplicazione di ingiunzione» del 2014 ma la stessa risulta erronea in quanto era «riferita all’occupazione in località Costantinopoli della frazione Celso» e non a Pioppi.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur